ESSERE GAY un dialogo strettamente personale

Mi occupo di gay da diversi anni e collaboro ad una notissima realtà gay della rete in cui mi riconosco ampiamente e per quella realtà spendo la maggior parte del mio tempo, ma si tratta di una realtà piuttosto grande la cui gestione deve per forza di cose avere un’organizzazione e una struttura interna e quindi le risposte di tipo diciamo così “oggettivo” tendono ad essere privilegiate rispetto a quelle dettate solo dal buon senso o dall’istinto personale, Tutto questo porta a un lavoro di bilanciamento che ha una sua indubbia utilità quando ci si relaziona con un gruppo ma comporta automaticamente una forma di spersonalizzazione del contatto che diventa molto più mediato e neutro. Pur riconoscendo al gruppo per il quale lavoro da anni dei grandissimi meriti nell’orientamento delle persone gay e nel creare un ambiente serio di dialogo e di confronto, sento l’esigenza di avviare oggi questo nuovo blog “ESSERE GAY strettamente personale” proprio per cercare di non mettere da parte il valore che un contatto di tipo più personale può offrire. Ho scelto un titolo come “ESSERE GAY”, che fosse minimalistico e significativo e ho aggiunto il sottotitolo “strettamente personale” perché è proprio questo l’approccio che intendo dare a questo nuovo blog. Non c’è nessuna limitazione a priori di argomento, tutto ciò che riguarda la vita dei gay di tutte le età può essere argomento di discussione in questo blog. Mi si potrebbe chiedere il perché della scelta di un blog piuttosto che di un forum che potrebbe sembrare molto più adeguata ad un approccio generalista, ma è proprio l’esperienza e la scelta della dimensione strettamente personale che mi ha portato verso la scelta apparentemente riduttiva del blog. Gestire un forum è oggettivamente una cosa molto difficile per una persona sola e l’esperienza della lotta agli spammer  mi ha definitivamente dissuaso dallo scegliere una strada troppo ardua per una persona sola, perché intendo gestire questo piccolo blog a livello strettamente personale.

Ci sono molti argomenti legati alla vita dei gay che si trovano trattati ampiamente in moltissimi siti ma ce ne sono altri, molto meno comuni in internet, che hanno una rilevanza sociale enorme, ed è proprio a questi che vorrei dare spazio. Ne indico solo due: i gay sposati e i gay anziani. Mi è capitato molte volte di trovarmi a parlare con gay sposati e con figli e di vedere quanto la loro vita posa essere difficile, specialmente in assenza di qualsiasi forma di confronto con persone che abbiano esperienze analoghe. Un discorso più o meno simile vale anche per i gay anziani, quasi tutti non dichiarati e spesso totalmente soli.

Le tematiche che coinvolgono la vita dei gay sono in realtà moltissime e quelle connesse alle forme di disagio più profondo sono proprio quelle che si vedono di meno.

Ho imparato per esperienza a non usare troppo facilmente categorie e schemi interpretativi, in questo blog vorrei mettere la mia esperienza diretta della realtà gay a servizio di chi volesse un confronto di tipo autenticamente personale. Come in tutte le cose che cominciano non mancano le buone intenzioni, dove si andrà a finire realmente lo dirà solo il tempo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...